Log in

goodpods headphones icon

To access all our features

Open the Goodpods app
Close icon
headphones
Autonomia condizionata

Autonomia condizionata

RADIOALCOOL96

QUANDO COMMETTI IL TERRIBILE ERRORE DI ENTRARE NELLA CHAT GENITORI DELLA CLASSE DI TUA FIGLIA
Il COVID19 sta davvero mettendo a nudo molti aspetti di noi stessi che prima, per decoro dovuto all'ambiente sociale, venivano almeno smussati.
E' il mio caso.
Lo so, non ho un bel carattere, diciamolo, ho un caratteraccio: non sto zitta neppure se minacciata, sono spesso irriverente, polemica fino all'eccesso e collerica.
Un disastro di donna, che sta completamente andando alla deriva dalla protezione delle mura domestiche.
Oggi, ad esempio, sono esplosa come una bomba a orologeria: meno 5,4,3,2,1 BUUUUM!
Tema del giorno: videolezione della mia fanciulla. Alcuni compagni scoprono il meraviglioso universo di Skype: si può zittire il compagno silenziando il microfono e lo si può persino sbattere fuori dalla chat-classe!
Evvai!!! Parte il giocone, ovvio. Sono bambini, sono isolati dal resto dell'universo bambino da due mesi, hanno voglia di sfogarsi, la lezione su piattaforma è una novità, mettiamolo nel conto che ci possa essere che, per puro spirito goliardico, si dia alla pazza gioia.
Non è giusto, concordo, ma ripeto, SONO BAMBINI e per di più stanno vivendo una situazione troppo più grande di loro.
Facciamo fatica noi adulti ad accettare la quarantena, le restrizioni, la mancanza di spazi in cui poter scorrazzare come prima, giocando al "Salta la merda" sul marciapiede, figuriamoci loro!
Ma procediamo. Questa era solo la premessa, l'antefatto.
Il maestro, cerca di porvi rimedio, come può, come sa, è anche per lui la seconda lezione.
In tutto questo io me ne sto beata nel mio studiolo a fare lezione con i miei di alunni.
Arriva il momento del pranzo e, giunta in soggiorno, noto un alone di livore sul volto del mio consorte: la chat dei genitori della classe di Nina.
Una cascata di messaggi, suggerimenti, processi al/agli untori di turno che hanno rovinato la lezione!
E facciamo così, proviamo colà, educhiamo i nostri figli, monitoriamoli ... e ci sta anche questo.
E poi?? Poi arriva la perla della giornata: ore 13:40, ella parla.
"Occorre che uno dei due genitori si stacchi dal lavoro e si dedichi alle lezioni insieme al figlio per monitorarne l'operato e istruirlo sul da farsi, perché sono ancora piccoli per sapere come si gestisce una chat".
Eccola la formula magica, la panacea che va bene per tutte le stagioni: sono troppo piccoli per.
Oddio, adulti non sono, 10 anni .... Ma neppure così piccoli da essere incapaci di "schisciare" un paio di icone, visto che uno fra i regali più gettonati è il cellulare, oppure il tablet e ci si lamenta che i bambini fanno, di questi strumenti, un uso ... no un abuso!
Ma sono troppo piccoli per imparare a chiudere il microfono quando il maestro parla e ad aprirlo per parlare uno alla volta.
"... Quando saranno alle medie ... è diverso, adesso occorro io, il genitore!"
Come avrebbe detti il buon vecchio Abatantuono de "Eccezziunale veramente", mi "scatta la vioulenzaaa", strappo di mano il cellulare a mio marito e invio un audio che procede in crescendo.
Più o meno, lo riassumo così: dunque il bambino non sa rispettare le regole minime, esattamente come accade in classe, allora anche in presenza occorre la figura genitoriale che alzi o abbassi la mano del piccino, tappi o stappi la bocca per tacere o parlare?
Si potrebbe avanzare una proposta alla ministra Azzolina: congedo parentale per uno dei due coniugi per accompagnare il figlio minore verso la piena acquisizione di un'autonomia sociale.
I tempi? Suvvia ministra, non chieda troppo: il bambino al centro! Quindi tempi variabili da soggetto a soggetto, per andare incontro alla specificità di ciascuno.
E torniamo al titolo: ma quando decidiamo che nostro figlio è diventato autonomo? Appaiono segni premonitori, tipo una cometa sopra il tetto della nostra dimora? Si tratterà di un'epifania? Ci apparirà in sogno l'arcangelo Gabriele che, con l'indice, punterà prima verso...
bookmark
Share icon

All episodes

Best episodes

Top 10 Autonomia condizionata Episodes

Goodpods has curated a list of the 10 best Autonomia condizionata episodes, ranked by the number of listens and likes each episode have garnered from our listeners. If you are listening to Autonomia condizionata for the first time, there's no better place to start than with one of these standout episodes. If you are a fan of the show, vote for your favorite Autonomia condizionata episode by adding your comments to the episode page.

No results found...

FAQ

How many episodes does Autonomia condizionata have?

Autonomia condizionata currently has 1 episodes available.

What topics does Autonomia condizionata cover?

The podcast is about Fiction, Comedy Fiction and Podcasts.

What is the most popular episode on Autonomia condizionata?

The episode title 'Anatomia di un'autonomia vigilata' is the most popular.

What is the average episode length on Autonomia condizionata?

The average episode length on Autonomia condizionata is 7 minutes.

When was the first episode of Autonomia condizionata?

The first episode of Autonomia condizionata was released on Apr 22, 2020.

Show more FAQ

Toggle view more icon

Comments

0.0

out of 5

Star filled grey IconStar filled grey IconStar filled grey IconStar filled grey IconStar filled grey Icon
Star filled grey IconStar filled grey IconStar filled grey IconStar filled grey Icon
Star filled grey IconStar filled grey IconStar filled grey Icon
Star filled grey IconStar filled grey Icon
Star filled grey Icon

No ratings yet